mercoledì, 24 Luglio 2024

La prevenzione dei tumori passa anche attraverso il cibo e la convivialità.
È il senso di Indovina chi previene a cena? Ricette conviviali per una libera e gustosa prevenzione a tavola (Altreconomia edizioni) di Miriam Bertuzzi e Giulia Tedesco.
Questo libro “ci invita ad invitare a cena” e ci racconta come la scelta del cibo e l’arte di portare a tavola una sana convivialità possa cambiare il nostro stile di vita e aiutarci a mantenerci sani e vitali. Non solo, partendo dall’esperienza delle autrici, ci fornisce tutti gli elementi – dagli invitati alle ricette, dalla spesa al posto prescelto – per organizzare una cena perfetta e salutare.
La psiconcologa Miriam Bertuzzi sa bene quanto sia difficile per le persone cambiare le proprie abitudini alimentari e fare “prevenzione primaria”. Mescolando scienza e leggerezza, medicina e cucina, ci propone di cambiare i nostri stili di vita, sperimentando in prima persona ingredienti biologici e di stagione, ricette sane, relazioni autentiche, convivialità, passione per i buoni sapori e rispetto del proprio corpo.
Il libro alterna il racconto in prima persona allo sguardo di una delle invitate alle cene social – l’antropologa Giulia Tedesco – che ne è diventata poi una forza motrice.
Perché la prevenzione riguarda tutti e perché l’approccio conviviale – oltre alle 12 raccomandazioni del “Codice Europeo contro il Cancro” – migliora la nostra vita e ci aiuta a prevenire e affrontare la malattia.
Miriam Bertuzzi (Giaveno TO, 1983) è psicoterapeuta sistemico-relazionale. Laureata in Psicologia nel 2008, inizia la sua esperienza in tema di cambiamento degli stili di vita e prevenzione primaria con un’attenzione all’ecologia delle cure in termini di salute psico-fisica e socio-ambientali, collabora con varie associazioni di volontariato e dal 2012 conduce gruppi con donne operate di tumore e loro familiari, dopo l’esperienza alla Psiconcologia dell’Ospedale Molinette di Torino per lo studio Diana 5 dell’Istituto dei Tumori di Milano, con il professor Berrino. Nel 2017 ha conseguito un master in psiconcologia all’Università di Napoli. Tiene corsi di formazione in diversi ambiti è cuoca per diletto e passione.
Giulia Tedesco (Ciriè. TO, 1986) è un’antropologa del cibo nata con la penna in mano. Laureata nel 2011, entra nel mondo dell’editoria e nel 2015 comincia a collaborare con Edizioni del Baldo, per cui scrive ed edita testi quali Amico zenzero, Ciboterapia, Miracoli di natura e molti altri. Nel frattempo, scrive e pubblica con Voce in capitolo la serie di audiolibri per bambini Fiabericette, in cui regala a ogni grande piatto italiano una storia e una ricetta. Al momento, collabora poi con vari altri editori e siti web per la scrittura di articoli gastronomici, con particolare attenzione alle intolleranze alimentari, guide turistiche, fiabe e redazione di libri scolastici. Il suo blog www.intolleranzazeroblog.wordpress.com
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap