In magazzino barattoli con polvere da sparo. Arrestato 24enne di Policoro

Circa 900 grammi di polvere da sparo dentro barattoli occultati tra gli attrezzi da lavoro e bricolage. Ma anche una pistola a salve munita di caricatore a cui era stato rimosso il tappo rosso e con 24 colpi a salve calibro 8, il tutto nascosto in un muretto all’interno di un magazzino.
Per il reato di detenzione di materiale esplodente, un 24enne di Policoro residente a Rocca Imperiale è stato arrestato dai Carabinieri.
Il ragazzo, già sottoposto alla misura dell’avviso orale, ha precedenti per reati contro il patrimonio ed in materia di stupefacenti.
Nello specifico i militari della Stazione di Rocca Imperiale hanno effettuato dopo un’accurata attività info-investigativa, una perquisizione domiciliare nella casa del 24enne alla ricerca di armi o munizioni. Dopo non aver rinvenuto nulla nella villetta, i  militari di Rocca Imperiale hanno intuito che il magazzino adiacente all’abitazione e in uso esclusivo all’uomo potesse essere il posto giusto da ispezionare. Così, una volta entrati nel locale, hanno trovato in un nascondiglio del muretto interno del magazzino, una busta di cellophane con all’interno una pistola a salve munita di caricatore.  Fra gli attrezzi da lavoro e da bricolage, invece, Carabinieri riuscivano a scoprire una grande cassetta al cui interno vi erano diversi barattoli contenenti polvere da sparo per un peso complessivo di quasi 900 grammi. Il materiale era detenuto dall’uomo senza alcuna licenza o autorizzazione e veniva sottoposto a sequestro penale.
Considerata l’ingente quantità ed il fatto che per il loro confezionamento i contenitori così trovati rappresentavano delle vere e proprie “bombe artigianali” e costituivano un serio pericolo per la sicurezza e l’incolumità pubblica, in particolar modo per tutte le persone che abitavano nelle zone circostanti – una deflagrazione delle stesse avrebbe avuto conseguenze devastanti -, il ragazzo è stato arrestato. Lo stesso, d’intesa con la Procura della Repubblica di Castrovillari, coordinata dal Dott. Eugenio Facciolla, veniva sottoposto al regime restrittivo degli arresti domiciliari, in attesa di essere processato con rito direttissimo presso le aule del Tribunale di Castrovillari.
Pubblicità
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TuttoH24

Testata giornalistica online registrata al Tribunale di Matera al n. 4/2017 del registro della stampa.

Direttore Responsabile: Rossella Montemurro

Contatti: tuttoh24@gmail.com

Rossella Montemurro

Giornalista professionista materana. Laureata in Scienze dell’educazione, si è perfezionata in Bioetica e Terapia familiare e relazionale. Ha lavorato per Il Quotidiano della Basilicata – occupandosi dei settori “Cronaca” e “Cultura” -, Il Mattino di Foggia, Il Mattino di Puglia e Basilicata, il Roma e con la testata giornalistica online “Il mio TG”. Ha collaborato con le emittenti televisive “Antenna Sud” e “Lucania Tv”. Attualmente dirige la testata giornalistica online www.tuttoh24.info e collabora con la casa editrice Altrimedia. Nel 2004 ha pubblicato per Ediesse Edizioni “I giorni di Scanzano”. Il volume, nel 2005, ha ricevuto la segnalazione della Giuria del Premio letterario Basilicata. Nel 2010 ha pubblicato per BMG Editrice “Carabinieri a Matera. Tradizione e modernità al servizio dei cittadini”. La pubblicazione è stata autorizzata dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri. Nel 2019 ha pubblicato per Altrimedia Edizioni “Calci e pugni sul tetto del mondo. Biagio Tralli, identikit di un campione” e nel 2021 "Ilmio tuffo nei sogni"

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap