Ha organizzato lo sbarco di 25.000 albanesi, ha gestito la prima crisi ILVA, lo sbarco dei nordafricani a Taranto e il Forum Ambrosetti a Como: con un curriculum di primo piano, si è insediato oggi a Matera il questore Eliseo Nicolì.

Tra i suoi primi obiettivi nella Città dei Sassi, “capire il posto e stringere relazioni interistituzionali, presupposto per raggiungere qualunque risultato”.

Nel corso dell’incontro con i giornalisti, oggi, si è detto “onorato di essere a Matera e ricoprire l’incarico di questore. Quella della città dei Sassi è una sede affascinante, importante sia dal punto di vista paesaggistico sia culturale, ha un vissuto profondo. È di serenità il clima che ho respirato fino ad ora. Matera l’ho visitata molti anni fa ma oggi è molto cambiata, il panorama dei Sassi non brillava della stessa luce”.

Nato a S. Pancrazio Salentino (BR) il 18 dicembre 1959, ha conseguito la laurea in giurisprudenza presso l’Università degli studi di Bari e l’abilitazione all’esercizio della professione forense.

E’ entrato nella Polizia di Stato il 14.1.1983 quale Agente Ausiliario per assolvere agli obblighi di leva; il 26.9.1988, a seguito di concorso pubblico, è stato nominato Vice Commissario in Prova ed ammesso alla frequenza del 72° corso di formazione per Funzionari della Polizia di Stato.

Rossella Montemurro

SEDI DI SERVIZIO ED INCARICHI

Al termine del corso è stato assegnato alla Questura di Cremona ove ha ricoperto l’incarico di funzionario addetto alla Squadra Mobile ed in seguito aggregato presso il Nucleo Antisequestri della Polizia di Stato istituito in Calabria per la ricerca dei sequestrati Cesare Casella e Carlo Celadon.

Il 20.9.1990 è stato trasferito alla Questura di Brindisi ove ha ricoperto, nell’ordine, i seguenti incarichi: dirigente dell’Ufficio Personale, dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, Capo di Gabinetto, dirigente della Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale, dirigente del Commissariato di P.S. di Ostuni.

Con decorrenza 1.1.2008 è stato promosso Primo Dirigente e, dopo la frequenza del corso, assegnato alla Questura di Caserta quale dirigente del Commissariato di P.S. di Aversa.

 A gennaio del 2010 è stato trasferito alla Questura di Taranto dove, per un anno è stato dirigente della Divisione di Polizia Amministrativa, Sociale e dell’Immigrazione, per poi ricoprire il posto di Capo di Gabinetto.

Dal 1.8.2014 al 10.8.2017 è stato Vicario del Questore di Rimini, successivamente ha svolto il medesimo incarico presso la Questura di Como.

Nominato Dirigente Superiore della Polizia di Stato con decorrenza 1.1.2019, è stato assegnato al Dipartimento della Pubblica Sicurezza dove, per un breve periodo, ha svolto le funzioni di Ispettore Generale per essere poi nominato Direttore dell’Ufficio Ispettivo e di Controllo, incarico ricoperto sino a ieri.

Pubblicità
Pubblicità