mercoledì, 24 Luglio 2024

Sabato 23 e domenica 24 settembre tornano le GEP – Giornate Europee del Patrimonio, la più estesa e partecipata manifestazione culturale d’Europa.

Nelle due giornate visite guidate, iniziative speciali e aperture straordinarie saranno organizzate nei musei e nei luoghi della cultura italiani sul tema: “Patrimonio InVita”.

L’Archivio di Stato di Matera promuove due iniziative sul patrimonio documentario quale quello dei due fratelli Angelo e Rocco Mazzarone. Due personaggi di spessore socioprofessionale e culturale nel panorama della Basilicata e i cui gli archivi sono stati donati all’Archivio di Stato di Matera.

L’apertura di sabato 23 e domenica 24 sarà dalle 09.00 alle 13.00 in via Tommaso Stigliani, 25.

Sabato 23 settembre – ore 10.00: “L’archivio di mons. Angelo Mazzarone”, redatto da Carmela Biscaglia e che sarà pubblicato a breve.

Saluto istituzionale:

Dott. Pietro Sannelli

direttore Archivio di Stato di Matera

Interventi:

prof.ssa Carmela Biscaglia

ispettore archivistico onorario della Basilicata

deputato Deputazione di storia patria per la Lucania

prof. rev. Cosimo Damiano Fonseca

già presidente del Comitato di settore per i beni archivistici

accademico dei Lincei

prof. rev. Nicola Soldo

direttore Istituto teologico di Basilicata

Pontificia facoltà teologica dell’Italia meridionale di Napoli

Domenica 24 settembre – ore 10.00: presentazione del libro “Rocco Mazzarone e il suo archivio”, a cura di Carmela Biscaglia e Michela Ginnetti (Venosa, Osanna, 2019)

Saluto istituzionale:

dott. Pietro Sannelli

direttore Archivio di Stato di Matera

Coordina:

dott. Mauro Livraga

soprintendente archivistico e bibliografico della Basilicata

Interventi:

dott.ssa Michela Ginnetti

archivista

socia Deputazione di storia patria per la Lucania

prof. Antonio Lerra

Università degli Studi della Basilicata

presidente Deputazione di storia patria per la Lucania

prof.ssa Agnese Sinisi

deputato Deputazione di storia patria per la Lucania

Sarà un’occasione per scoprire i luoghi della cultura che permette di guardare, con occhi diversi, facendo leva sulle emozioni, sulle suggestioni e sul piacere di condividere esperienze culturali di conoscenza della storia del proprio territorio attraverso personaggi illustri che sono stati protagonisti nella democrazia repubblicana.

L’Archivio di Stato presterà la massima accoglienza e accessibilità a quanti vorranno intervenire.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap