giovedì, 25 Luglio 2024

Allestita a Matera, nella grande sala centrale del Museo Archeologico Nazionale Domenico Ridola recentemente “rimesso a nuovo” con un nuovo allestimento realizzato dal Polo Museale della Basilicata, la mostra Trecento ‘19 laLettura Duemila ‘19 – prodotta insieme alla Fondazione Corriere della Sera e alla Fondazione Matera Basilicata 2019 e curata da curata da Gianluigi Colin e Antonio Troiano – è stata prorogata fino al 13 maggio p.v. 
319 copertine d’autore della “Lettura” [l’inserto culturale del Corriere] continueranno a darci l’opportunità fare un originale percorso all’interno dell’arte contemporanea: dal primo numero «la Lettura» ha infatti affidato le proprie copertine ai maggiori artisti del panorama internazionale, da Ai Weiwei ad Armin Linke, passando per Anselm Kiefer, Damien Hirst, Vanessa Beecroft, Ettore Spalletti, Mimmo Paladino e tanti altri. Pittori, scultori, fotografi, architetti, performer, impegnati a realizzare una pinacoteca senza pareti capace di entrare nelle case dei lettori e di contribuire a definire il concetto stesso di contemporaneo.
La mostra è visitabile durante gli orari di apertura del Museo. Lunedì: h. 14.00 -20.00 [chiuso nelle ore antimeridiane]; da Martedì a Domenica: h. 9.00 – 20.00. Per info e prenotazioni: + 39 0835 310058.
Sempre nel Museo Ridola, Lunedì 23 aprile, alle ore 19.00, in occasione della Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, si potrà assistere all’incontro Piccoli maestri con la scrittrice e docente napoletana Antonella Cilento – finalista Premio Strega 2014 e vincitrice Premio Boccaccio 2014 con Lisario o il piacere infinito delle donne [Mondadori, 2014] – che racconterà al pubblico i suoi autori preferiti.
La Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore nasce sotto l’egida dell’UNESCO nel 1996 per promuovere la lettura, la pubblicazione dei libri e la tutela del copyright. Il 23 aprile è stato scelto perché è il giorno in cui sono morti nel 1616 tre scrittori considerati dei pilastri della cultura universale: Miguel de Cervantes, William Shakespeare e Garciloso de la Vega.
Il libro e la lettura rappresentano un mezzo di approfondimento e di conoscenza, sono strumento di informazione e di apprendimento culturale, entrambi oggi indispensabili per superare le incertezze e le precarietà legate alla paura della globalizzazione, del cambiamento e del diverso. La lettura, che consiste anche in un piacere ineguagliabile per gli appassionati, ci consente di entrare in mondi, vite e tempi diversi e ci dà la possibilità di avvicinarci a esperienze e realtà lontane dalla nostra, accrescendo così la nostra conoscenza e la consapevolezza di quanto il mondo che ci circonda sia poliedrico.
Segnaliamo, inoltre, l’iniziativa promossa dal Centro Carlo Levi [all’interno di Palazzo Lanfranchi per la Giornata del libro], ore 18.00: i librai Fanny Moliterni [Libreria Di Giulio], Marilina Giannatelli [Libreria The Sassi book store] e Giovanni Moliterni [Libreria dell’Arco] racconteranno il Tempo attraverso i libri che amiamo, a cura del Gruppo di lettura del Centro.
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap