Anche quest’anno l’Associazione Lino Perrone nel ricordare la straordinaria, ecclettica e carismatica figura dell’amico, ha tenacemente deciso, nonostante le difficoltà legate alla pandemia di Covid 19, di rinnovare il progetto avviato lo scorso anno con la pubblicazione di un nuovo calendario con le foto di Michele Di Lecce , per continuare la raccolta fondi a sostegno del progetto “A Mundzuku Ka Hina”, finanziato attraverso le donazioni.

A Mundzuku Ka Hina è una scuola/laboratorio di fotografia, grafica, scrittura e comunicazione, destinato ai giovani che raccattano la sopravvivenza nella discarica di Maputo, a orfani, a bambini di strada. Un percorso di formazione professionale finalizzato all’inserimento nel mondo del lavoro. Il progetto ha preso vita nel giugno 2009, grazie all’Associazione Basilicata Mozambico Onlus, con sede presso la parrocchia di San Rocco a Matera presieduta da Don Angelo Tataranni, tra lo scetticismo di tanti, poche risorse finanziarie e umane, ma con molta passione e amore. Responsabile del progetto e suo cuore pulsante è stato Roberto Galante, che ne ha elaborato le strategie pedagogiche dedicando gli ultimi dieci anni della propria vita ai ragazzi della discarica ed al loro sviluppo, umano e professionale.

“La sfida di Roberto – afferma Andrea Fontanarosa, vicepresidente dell’associazione Basilicata Mozambico – è stata quella di proporre un progetto formativo a ragazzi cui la vita non ha offerto la possibilità di elaborare ed esprimere le proprie potenzialità ed i propri talenti. Il principio che ha guidato le azioni di Roberto è stato quello di restituire gli strumenti e le competenze agli invisibili, a coloro che non hanno voce, affinché possano esprimere un’autonoma visione sul proprio mondo interno ed esterno e diventare essi stessi gli architetti della narrazione. Dopo la scomparsa di Roberto, nel luglio 2019, l’associazione ha proseguito lungo la strada da lui tracciata. Il laboratorio è oggi portato avanti dagli allievi più anziani e preparati della scuola, che fanno da tutor ai più giovani, tenendo viva la fiamma della passione educativa e formativa del loro maestro.”

“Speriamo che grazie ad un piccolo contributo da parte di tante persone – spiega Guido Galante, vicepresidente dell’Associazione Lino Perrone – sarà possibile far sopravvivere questo processo formativo che rappresenta per i “ragazzi della discarica” l’unica opportunità concreta di cambiare il proprio futuro. Visto il periodo di restrizioni che stiamo vivendo, ci è sembrato opportuno dedicare il tema del calendario 2021 al viaggio. Infatti l’impulso a viaggiare fa parte della natura umana, tutti noi sentiamo il bisogno di muoverci, socializzare, scoprire cose sempre nuove, e viaggiare ci permette di conoscere gli altri, ed attraverso gli altri, noi stessi. Inoltre siamo fieri di omaggiare e poter pubblicare gli scatti del compianto amico Michele Di Lecce, persona umile e discreta che nei suoi numerosi viaggi, ha immortalato l’essenza dell’essere umano e la magnificenza dei paesaggi più disparati, consentendo attraverso le sue splendide e significative immagini di farci stupire e riflettere sul grande tema della nostra breve esistenza terrena. In conclusione vorrei sentitamente ringraziare tutti coloro che ci hanno aiutato a realizzare questo progetto e tutti coloro che contribuiranno”.

Pubblicità
Pubblicità