sabato, 20 Luglio 2024

Due giorni fa i Carabinieri della Compagnia di Lecce avevano sorpreso un trentenne materano, G. P. con un 34enne leccese A. C. a bordo di un’auto nella quale era stato nascosto un chilo di marijuana.

I due erano stati fermati per un controllo e, nel corso dell’ispezione veicolare, è saltato fuori un chilo di “erba” costato a entrambi l’arresto in flagranza di reato.

Durante l’udienza di convalida il materano ha confessato mentre l’amico è rimasto in silenzio: il gip Sergio Tosi, pur convalidando l’arresto dei due uomini, ha disposto i domiciliari, così come avevano richiesto gli avvocati difensori.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap