Con “La giusta misura delle cose” torna in libreria la lucana Giovanna Di Verniere

L’impazienza di Penelope, uscito nel 2018 è stato l’esordio letterario della lucana Giovanna Di Verniere. A distanza di qualche anno, Virginia ha spinto forte nella bocca dello stomaco chiedendo ancora di parlare, di raccontare la sua storia.

Virginia l’abbiamo lasciata a New York, libera da un amore sbagliato e con la voglia di ricominciare. La ritroviamo oggi, col suo anello giocattolo al dito e la proposta – reale – di Andrea di dividersi la vita. L’imminente ritorno a Milano sembra essere un momento complesso, in cui il passato torna prepotente a bussare, riapre ferite e conflitti tra vecchi dubbi e nuove riflessioni. È davvero pronta a condividere la sua vita con qualcuno? Forse l’amore non fa per lei, almeno non quello che le hanno insegnato da sempre.

La giusta misura delle cose è un’evoluzione di un amore che spaventa, terrorizza e che poi riesce ad essere accarezzato, accolto, visto da altre prospettive. È la misura dei sentimenti giusta per tutti, diversa per ognuno: mai troppo, mai poco, mai presto, mai tardi, semplicemente propria.

Virginia, che è sempre fuggita dall’amore, scopre di averlo sempre guardato con gli occhi degli altri e mai con i suoi e così diventa un’amica, una confidente per il lettore, che nei suoi errori e nelle sue imperfezioni può ascoltare la dolcezza di qualcuno che ti dica quanto la vita debba andare bene per noi, secondo noi e mai secondo gli altri, che l’unica missione di ognuno è essere sé stessi, ognuno con il proprio pezzo di felicità che non ha mai la stessa forma e lo stesso peso di quello dell’altro.

Il libro è disponibile in e-book e versione cartacea su Amazon.

“La scelta dell’autopubblicazione” dice l’autrice, “non è stata casuale. Infatti durante l’intervista nel nostro podcast, Spazio Giusto, Francesca Cavallo (autrice di Favole della Buonanotte per bambine ribelli) mi ha colpito parlando della sua idea di prendere in mano i propri progetti e dargli forma a modo proprio”. Per questo ha deciso di lavorare sull’editing con Raffaella Arnaldi, ha chiesto all’illustratrice Momusso di disegnare la copertina così come lei la immaginava e ha curato, grazie alle sue competenze professionali, impaginazione e grafica.

Giovanna Di Verniere è nata a Salerno ma è cresciuta a Lauria, in Basilicata. Oltre alla sua professione di visual designer, le sue passioni sono la radio, il teatro e la scrittura. Ha vissuto Ha frequentato il Centro Teatro Attivo di Milano e, insieme a Simona Atzori, è ideatrice della community sul benessere mentale e fisico Spazio Giusto. Nel 2018 ha pubblicato L’impazienza di Penelope, di cui La giusta misura delle cose ne è la continuazione.

Pubblicità
Pubblicità

TuttoH24

Testata giornalistica online registrata al Tribunale di Matera al n. 4/2017 del registro della stampa.

Direttore Responsabile: Rossella Montemurro

Contatti: tuttoh24@gmail.com

Rossella Montemurro

Giornalista professionista materana. Laureata in Scienze dell’educazione, si è perfezionata in Bioetica e Terapia familiare e relazionale. Ha lavorato per Il Quotidiano della Basilicata – occupandosi dei settori “Cronaca” e “Cultura” -, Il Mattino di Foggia, Il Mattino di Puglia e Basilicata, il Roma e con la testata giornalistica online “Il mio TG”. Ha collaborato con le emittenti televisive “Antenna Sud” e “Lucania Tv”. Attualmente dirige la testata giornalistica online www.tuttoh24.info e collabora con la casa editrice Altrimedia. Nel 2004 ha pubblicato per Ediesse Edizioni “I giorni di Scanzano”. Il volume, nel 2005, ha ricevuto la segnalazione della Giuria del Premio letterario Basilicata. Nel 2010 ha pubblicato per BMG Editrice “Carabinieri a Matera. Tradizione e modernità al servizio dei cittadini”. La pubblicazione è stata autorizzata dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri. Nel 2019 ha pubblicato per Altrimedia Edizioni “Calci e pugni sul tetto del mondo. Biagio Tralli, identikit di un campione” e nel 2021 "Ilmio tuffo nei sogni"

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap