mercoledì, 17 Luglio 2024

Tragedia a Nova Siri, perdono la vita due Vigili del Fuoco

Stavano mettendo in salvo una famiglia che si trovava in un'abitazione minacciata dalle fiamme Nicola Lasalata e Giuseppe Martino, i due Vigili del Fuoco originari di Matera, che hanno perso la vita nel pomeriggio di oggi durante le operazioni di...

“Ci mettiamo… in mostra. Tratti, ritratti e autori ritratti”: è questo il titolo di un percorso che le  insegnanti del plesso di via Lucrezio dell’Istituto Comprensivo Pascoli di Matera Angela Rosmarino, Anna Iacovone e Giovanna Scorca hanno incentrato sul volto e sulla sua carica espressiva e comunicativa.

Domani pomeriggio, 24 maggio, alle 16 gli alunni della quinta B vivranno l’esperienza di entrare nei quadri per incontrare l’arte ed essere loro stessi protagonisti. SI è pensato infatti di concludere così un viaggio nella Storia dell’arte iniziato in prima allo scopo di coinvolgere i bambini a diventare giovani scopritori del tesoro artistico che ci circonda. L’esperienza del tableaux vivant è stato solo il prodotto finale ma è stato il processo di avvicinamento all’opera d’arte che ha reso l’esperienza stimolante e accattivante.  La valenza didattica della riproduzione del quadro vivente è stata l’osservazione attenta e precisa dei dettagli, degli sguardi, delle espressioni dei soggetti delle opere per coglierne gli stati d’animo e le emozioni. Si è poi passati alla pratica prima con una produzione personale degli stessi dipinti, poi alla scelta del compagno che più di tutti presentava le caratteristiche fisiche del soggetto da interpretare. Tutti gli alunni hanno così potuto immedesimarsi, interpretare vivere in prima persona sentimenti come l’orgoglio di Frida Kahlo, la fierezza del Duca di Montefeltro, la dolcezza della ragazza con l’orecchino di perla o l’estrosità di Salvador Dalì vivendo la magia e l’emozione di vedersi dentro un’opera. o meglio opere d’arte.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap