mercoledì, 24 Luglio 2024

L’Amministrazione comunale di Matera, con il sindaco Domenico Bennardi e l’assessore allo Sport Antonio Materdomini, esprime indignazione e rammarico per il grave atto di vandalismo consumatosi nel campo da basket comunale di piazza degli Olmi, dove ignoti hanno divelto i cesti dei canestri impedendo di fatto l’utilizzo della struttura ai tanti ragazzi che nelle giornate estive trascorrono lì il loro tempo libero. Un gesto molto grave, perché impedisce ai giovani di socializzare e alimentare la sana cultura dello sport nella città dei Sassi. Spazi da tutelare in ogni modo, non certo da inibire con atti di inciviltà come questo. «E’ sempre importante dialogare con i ragazzi, piuttosto cedere a gesti del genere offrendo cattivi esempi. -commenta Bennardi- Rimonteremo certamente i canestri, ma è bene ricordare che quelli sono luoghi di socializzazione e sana attività sportiva. Quindi cercheremo di impedire che questi gesti possano ripetersi, come già purtroppo avvenuto nel recente passato». Ieri (venerdì) l’assessore Materdomini è stato allertato dai rappresentanti dell’Unione italiana sport per tutti (Uisp), che ha proprio lì una sua sede e stasera animerà un flashmob di condanna e sensibilizzazione, affinché nessuno possa compiere gesti di inciviltà, danneggiando peraltro il patrimonio pubblico. Duro l’assessore Materdomini: «Sono davvero furioso per questo gesto infame e vile -commenta- da parte di chi, molto probabilmente insoddisfatto della propria vita, palesando un livello di intelligenza talmente basso, riesce ad esprimersi solo in questo modo. Smontare i ferri e le reti dei canestri del playground di piazza degli Olmi sarà stato motivo di soddisfazione -rimarca Materdomini- per me aver fatto una cosa del genere dimostra, invece, che è un perfetto idiota. Dopo il pronto intervento della Polizia locale, abbiamo già venerdì (giorno in cui è accaduto il fatto ndr) avviato le procedure per provare a rintracciare il colpevole tramite le telecamere di sorveglianza, e spero vivamente si possa individuare e punire al più presto. Quel campetto di basket, che abbiamo intitolato a un giovane atleta materano recentemente scomparso, tornerà ad essere luogo di aggregazione, allegria, sport e divertimento per i nostri ragazzi. -conclude l’assessore- Anzi con la manifestazione di interesse per l’affidamento dei campetti di quartiere, che pubblicheremo non appena gli uffici avranno ultimato tutte le procedure, lo valorizzeremo ancora di più come ha fatto la Uisp all’interno di piazza degli Olmi, creando un luogo di aggregazione, sport e riqualificazione urbana».

Nel pomeriggio si è svolto in piazza degli Olmi un sit in della Uisp e si è provveduto a montare i nuovi cesti sul tabellone dei canestri.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap