domenica, 21 Luglio 2024

L’8 gennaio scorso i Carabinieri della Compagnia di Matera hanno arrestato in serata un 43enne di Matera già noto alle forze dell’ordine, nella flagranza dei reati di maltrattamenti in famiglia ed estorsione.

In particolare, il 43enne, in pieno stato di ubriachezza, a Matera nella propria abitazione, dove viveva con i genitori, al rifiuto del padre di prestargli l’auto (il genitore era contrariato dato il suo stato di ebbrezza alcolica), lo aveva aggredito con calci e pugni, scaraventandolo a terra, tanto da costringerlo, successivamente, a ricorrere alle cure mediche presso il pronto soccorso. Nella circostanza, il 43enne aveva aggredito anche la madre, nel frattempo intervenuta per proteggere il proprio coniuge. Dopo avere sfogato la propria ira, l’aggressore si era allontanato dal luogo dei fatti, molto probabilmente per sfuggire ad un eventuale arresto da parte delle forze di polizia.

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della Sezione Radiomobile di Matera che, raccolti i primi elementi, hanno subito avviato le ricerche dell’uomo, rintracciato e condotto in caserma. Dagli accertamenti svolti dai militari è emerso che l’aggressore, in passato, già si era reso autore di altri episodi di violenza nei confronti dei genitori e di altri reati, legati spesso all’abuso di bevande alcoliche. Al termine delle operazioni, l’uomo è stato condotto presso la casa circondariale di Matera a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap