In seguito a segnalazione pervenuta al numero di emergenza ambientale
1515, denunciante l’abbruciamento e l’interramento di resti di animali in
località “Santa Pelagina” in agro di Bernalda, i Carabinieri Forestali della
Stazione di Scanzano Jonico, hanno verificato che il titolare di una macelleria
di Bernalda non conferiva regolarmente a ditta autorizzata i sottoprodotti di
origine animale derivanti dall’attività commerciale, ma li smaltiva illegalmente
mediante abbruciamento ed interramento, con l’uso di mezzo meccanico, in un
fondo agricolo di proprietà demaniale che lo stesso  occupava abusivamente.
   
  Il macellaio è stato denunciato
per gestione illecita di rifiuti 
speciali non pericolosi e per occupazione abusiva di terreno demaniale.  
Pubblicità
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *