martedì, 16 Luglio 2024


Centosettanta tablet saranno gratuitamente assegnati ad altrettanti ragazzi lucani e pugliesi in difficoltà economica e figli di soci Coop Estense, dal 2016 diventata Coop Alleanza 3.0, per iniziativa dell’ex presidente Mario Zucchelli.
Zucchelli ha deciso di destinare così il corrispettivo disposto dalla Corte d’appello di Milano che, con sentenza del 5 marzo 2019, ha condannato gli eredi Caprotti e Marsilio Editori spa a risarcire i danni alla sua reputazione per le diffamazioni contenute nel libro “Falce a carrello – Le mani sulla spesa degli italiani”, pubblicato nel settembre 2007. La Corte d’Appello di Milano ha infatti stabilito in via definitiva che l’autore del libro, Bernardo Caprotti, presidente di Esselunga deceduto qualche anno fa, avesse utilizzato affermazioni diffamatorie nei confronti di Mario Zucchelli e giudizi lesivi di Coop Estense, di cui era presidente. Dopo una battaglia durata oltre 10 anni e finalmente vinta, Zucchelli ha voluto mettere a disposizione la somma derivante dal risarcimento per l’acquisto di tablet da destinare ai figli di soci in difficoltà economiche, al fine di garantire il diritto allo studio e alla didattica a distanza anche agli alunni le cui famiglie non possono sostenere la spesa di un dispositivo tecnologico.
La selezione dei destinatari dei 170 tablet è affidata a un bando al quale possono partecipare le famiglie che risiedono in Puglia e in Basilicata alla data dell’avviso e che abbiano nel proprio nucleo familiare un socio della ex Coop Estense che risultava aderente a tale cooperativa prima del 31 dicembre 2015, nel cui nucleo è presente un bambino iscritto alle scuole pubbliche primarie o secondarie di I grado nell’anno scolastico in corso e il cui reddito familiare non sia superiore a 20mila euro. Il modello di domanda, scaricabile dai siti regionali di Legacoop, va inoltrato all’indirizzo email avvisotablet@legapuglia.it entro le ore 13 del 15 ottobre 2021.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap