Pubblicità

Roberto Emanuelli (foto di Stefania Morelli)

Le sue armi sono la dolcezza, il rispetto e l’empatia. La sua mossa segreta, quella vincente, è rappresentata dalle parole, delicate. Non ci sono violenza, prevaricazione, minacce o soprusi: le storie d’amore che racconta sono “pulite”, sincere, spesso fragili – ma a noi donne piacerebbe viverle tutte. Perché Roberto Emanuelli, con la sua scrittura dallo stile femminile – non è una critica, vuole sottolineare un dono che questo autore ha -, con le sue trame che diventano di volta in volta poesia, porta aventi una battaglia silenziosa e dolcissima che regala alle sue lettrici sogni, sogni che lui stesso invita a realizzare, abbandonandosi a se stessi, riappropriandosi delle emozioni.

Con Tu, ma per sempre (DeA Planeta), il suo ultimo libro che dopo ben due mesi di permanenza costante tra i primi 20 romanzi più venduti di Italia, da un paio di giorni è riuscito a scalare molte altre posizioni rispetto alla settimana precedente, può essere un testimonial ideale del 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. I protagonisti hanno nei confronti delle donne un senso di protezione e attenzioni quasi d’altri tempi. L’autore stesso è riuscito, in Tu, ma per sempre, a superare stereotipi e pregiudizi valorizzando un nuovo modello di donna (assolutamente normale, con pregi e difetti), l’alternativa alle algide taglie 38.

Emanuelli, insomma, non teme di andare controcorrente e le centinaia di migliaia di copie vendute sono la testimonianza di tutta la stima e l’affetto delle sue lettrici.

Roberto Emanuelli è nato nel 1978 a Roma, dove vive. Nel 2015 ha esordito con Davanti agli occhi, prima autopubblicato e poi uscito per un piccolo editore. Da allora ha conquistato ogni giorno di più il cuore dei suoi lettori, una comunità di centinaia di migliaia di persone. Dopo sono venuti i bestseller E allora baciami (pubblicato anche in Spagna e in America Latina) e Buonanotte a te e Tu, ma per sempre, che continuano a essere letti, amati, sottolineati e condivisi rendendolo la più grande rivelazione degli ultimi anni.

Rossella Montemurro

Pubblicità