Pubblicità

“La diversificazione delle letture e degli interventi nella violenza contro le donne” è il tema del convegno promosso da ANDE (Associazione Nazionale Donne Elettrici)- Associazione Aderente di Matera, il  25 Novembre 2019  alle ore 15.30, presso la Sala Conferenze Museo Ridola-Matera.

Ricco il programma degli interventi. Dopo i saluti istituzionali di Marilena Antonicelli, Assessora al Comune di Matera, di Salvatore Adduce Presidente Fondazione Matera-Basilicata 2019, e di  Luisa Comitino Presidente Ordine Assistenti Sociali Regione Basilicata, aprirà i lavori la Dott.ssa Caterina Rotondaro Presidente di ANDE Matera che introdurrà i partecipanti nelle tematiche del convegno.

A seguire gli interventi di:

–           Giorgio Pica Presidente del Tribunale di Matera;

–           Maria Christina De Tommasi Pubblico Ministero presso la Procura della Repubblica di Matera;

–           Marta Ragozzino Direttrice Polo Museale Basilicata;

–           Ferdinando Izzo Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Matera;

–           Enza Lanzieri e Luigia Capocelli Assistenti Sociali Comune di Matera Filippa Cuccia Dirigente Medico;

–           Pronto Soccorso Azienda Sanitaria di Matera;

–           Francesca Chietera Avvocato Giuslavorista Foro di Matera;

–           Rossella Rubino Presidente Comitato Pari Opportunità presso l’Ordine degli Avvocati di Matera;

–           Angela Maria Bitonti Avvocato Immigrazionista e dei Diritti Umani Foro di Matera;

–           Titti Laurentaci Segretaria Associazione Nazionale Donne Medico;

–           Anna Maria Colangelo Presidente Associazione Italiana Persone Down, Referente coordinamento socio-sanitario del volontariato Matera e provincia;

–           Conclusioni Maria Anna Fanelli Consigliera Nazionale Associazione ANDE.

Gli interventi saranno coordinati dalla giornalista Anna Giammetta.

 L’evento è stato accreditato dall’Ordine degli Assistenti Sociali della Regione Basilicata (3 crediti formativi) e dall’Ordine degli Avvocati di Matera (3 crediti formativi). è previsto il rilascio di un attestato di partecipazione.

Pubblicità