Pubblicità

Si è conclusa la seconda fase del Regionale Basilicata/Puglia di Kickboxing che si è svolta a Noicattaro (BA) – evento organizzato in maniera maniacale dal Maestro Giuseppe Scattarella e dal Responsabile Regionale della Regione Puglia Gianni Laterza. La competizione, anche se aveva un ricco numero di atleti – ben 270 divisi nelle varie categorie di peso e di specialità – si è svolta in maniera fluida.
In apertura sono stati premiati gli azzurri della Nazionale Italiana  che si sono contraddistinti nelle competizioni internazionali:  tra loro i materani Antonio Gravela Campione del Mondo 2018, Alla Stiven medaglia d’argento agli Europei 2019, Ruggieri Claudio medaglia di bronzo  agli Europei 2019 e il montese Dichio Michele vincitore della World Cup 2018.


Erano presenti anche gli atleti della S.S.D.  Dynamic Center di Matera del Maestro Biagio Tralli e gli atleti della S.S.D. Nuova Athena Club di Montescaglioso del Maestro Gino Clemente.
Ottimi i risultati dei ragazzi che hanno preso parte a questa bellissima manifestazione sportiva, con un foltissimo numero di medaglie conquistate.
Questi gli atleti schierati in gara della S.S.D.  Dynamic Center nella specialità della Kick Light:
Bozza Gabriel -45 kg Y Cad medaglia d’oro
Montemurro Michele Cadetto -60 kg nessun piazzamento
Gravela Eustachio -60 kg Junior Medaglia d’argento
Gravela Antonio -63 kg Junior medaglia d’oro
Vivilecchia Alessio -63 kg Junior medaglia d’argento
Zaccaro Lorenzo +60 Kg Cadetto nessun piazzamento
Dell’Orco Daniela -65 kg Junior medaglia d’oro
Ruggieri Claudio -79 kg Junior medaglia d’oro
Alla Stiven +91 Junior  medaglia d’oro
Bruno Marco +91 Senior medaglia d’oro
Questi, invece,  gli atleti della S.S.D.  Nuova Athena Club nella specialità della Kick Light:
Rossetti Alessia -50 kg cadetta medaglia d’oro
Fuoco Romualdo -50 kg cadetto medaglia d’oro
Palazzo Rocco – 80 kg senior medaglia d’argento
Molta la soddisfazione del Responsabile regionale Biagio Tralli per le numerose medaglie conquistate in questo Regionale: “Sono davvero contento e soprattutto sono molto soddisfatto non tanto per le medaglie conquistate ma per il grandissimo lavoro fatto dai vari Tecnici Regionali sui cadetti e bambini che di certo diventeranno la linfa del futuro e i campioni del domani”.

Pubblicità