Pubblicità

Sarà ricca di soprese ed emozioni ed avrà un respiro nazionale la seconda edizione del Premio #Agatacontroilcancro, che andrà in scena domani, domenica 17 novembre alle ore 10:30, presso il Cineteatro Rinascente di Marconia, con la conduzione del giornalista Antonio Rondinone e la partecipazione straordinaria della show girl Miriana Trevisan (che ha come agente il lucano Rocco Corsano).

Patrocinata da Regione Basilicata, Provincia di Matera, Comune di Pisticci, Fondazione Matera – Basilicata 2019, Ancos Confartigianato persone ed Europa Donna Italia, la manifestazione organizzata dall’associazione pisticcese “Agata – Volontari contro il cancro” premierà l’impegno nella lotta contro i tumori e nel sostegno ai malati oncologici, focalizzando l’attenzione sulla malattia metastatica, in ricordo di Lucia Viggiano, già vicepresidente di Agata, mancata esattamente un anno fa.

Tre i prestigiosi premi (manufatti originali realizzati in pietra leccese dall’artista e volontario Franco Reho) che verranno consegnati dai volontari e dai rappresentanti delle istituzioni nel corso dell’iniziativa.

Per la sezione #specialisticontroilcancro l’associazione premierà il lavoro infaticabile della dottoressa Anna Vittoria Lalinga, anatomopatologa presso il CROB di Rionero in Vulture e del dottor Giuseppe Agneta, responsabile dell’Hospice ASM. Entrambi pisticcesi, i due specialisti si sono contraddistinti per impegno e straordinaria umanità, messi al servizio dei malati di cancro, unitamente ad un’elevata professionalità.

Pieno di motivazioni e momento clou dell’iniziativa, il premio #Agatacontroilcancro che verrà assegnato ad Elisabetta Iannelli, avvocato romano dal lunghissimo curriculum, vicepresidente di AiMaC (Associazione italiana malati di cancro, parenti e amici), segretario generale della FAVO (Federazione italiana delle associazioni di volontariato in oncologia), malata oncologica in cura da 26 anni, ma soprattutto donna dal cuore immenso che spende la sua vita per il riconoscimento dei diritti dei malati di cancro.

Numerosi saranno poi i riconoscimenti che verranno assegnati nel corso della manifestazione, resa possibile grazie al contributo non condizionante del Centro Radiologico Madonna della Bruna e alla generosità dell’avvocato Giuseppe Miolla e dell’imprenditore Carmine Laguardia.

Introdotto da Loredana Pau, consigliera di Europa Donna Italia (movimento per la prevenzione e cura del tumore al seno), sarà poi proiettato il cortometraggio “La notte prima”, diretto da Annamaria Liguori e presentato alla 75a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, liberamente ispirato a una delle storie di donne con tumore al seno metastatico raccolte nell’ambito della campagna nazionale di sensibilizzazione “Voltati. Guarda. Ascolta.”.

La sorpresa finale di questa seconda edizione di #Agatacontroilcancro sarà l’istituzione dei Premi alla Solidarietà, rivolti alle scuole di Pisticci e Policoro e finalizzati a promuovere la cultura del dono. Sarà a cura di “Ancos Confartigianato persone” e presentato da Rosa Gentile il premio rivolto alle scuole di Marconia e Pisticci, che verrà dedicato alla memoria di Lucia Viggiano e del giovane Fabiano Mauro, 19enne recentemente scomparso nel corso di un tragico incidente, giovane da sempre impegnato nel sociale di cui Agata e Ancos vogliono mantenere viva la memoria quale modello di altruismo e bontà per le giovani generazioni. Sarà invece dedicato alla memoria di Giambattista Suriano il Premio alla Solidarietà che verrà istituito a Policoro, reso possibile grazie alla generosità dell’azienda agricola Suriano&Casalnuovo e presentato dall’imprenditrice e socia benemerita di Agata, Carmela Suriano.

 “Premiare chi si impegna nella ricerca, nei reparti di degenza e nel confronto con le istituzioni a difesa e nell’interesse dei malati di cancro – spiegano i componenti di Agata – significa credere che il cancro può essere sconfitto. Con Elisabetta Iannelli, da Marconia il 17 novembre lanceremo un messaggio di amore e di speranza, insieme agli altri ammalati, alle famiglie, al nostro IRCCS Crob e alle istituzioni”.

Aderendo all’iniziativa nazionale “Illumina novembre”, sarà appeso simbolicamente un fiocco bianco quale gesto di solidarietà verso le 40.000 persone che ogni anno si ammalano di tumore al polmone.

Pubblicità