Pubblicità

 

   Un 31enne georgiano
residente in provincia di Bari, è stato arrestato dalla Polizia di Stato
all’aeroporto di Fiumicino in quanto accusato di furto in abitazione a seguito
di un’indagine della Squadra Mobile di Matera.

In un
appartamento della periferia Nord di Matera svaligiato recentemente dai ladri,
grazie al paziente e attento lavoro della Polizia Scientifica, è stato rilevato
un frammento di impronta digitale lasciata dai malviventi, che è stata
inequivocabilmente attribuita al giovane georgiano, denunciato in passato per
possesso ingiustificato di chiavi e di grimaldelli.
Dalla
ricostruzione effettuata dagli investigatori, i ladri erano penetrati di
mattina nell’abitazione, chiusa a chiave dai proprietari usciti per lavoro,
utilizzando una chiave adulterina. Dopo aver messo a soqquadro la casa, avevano
asportato oggetti preziosi.
L’indagine
svolta della Squadra Mobile ha portato così alla segnalazione dell’uomo
all’Autorità giudiziaria. Il Gip presso il Tribunale di Matera, ha
conseguentemente disposto l’ordinanza di custodia cautelare agli arresti
domiciliari a carico dello straniero.
Questi,
evidentemente fuggito nel suo Paese dopo il furto, è stato inesorabilmente
tratto in arresto al suo rientro in Italia.
Pubblicità