Pubblicità

Nel corso della settimana, i Carabinieri della Compagnia di Matera, a
termine di consistente attività d’ indagine hanno denunciato alla Procura della
Repubblica di Matera, diretta dal Procuratore dott. Pietro Argentino, un 39enne
pregiudicato rumeno, senza fissa dimora, ritenuto responsabile di uso di atto
falso e truffa.

In particolare una cittadina materana 64enne, si è vista recapitare
presso la propria abitazione, la documentazione relativa all’ attivazione di
due contratti di fornitura di energia elettrica di una nota società operante
nel settore, senza che la stessa avesse acconsentito a tali operazioni. I militari
della Stazione di Matera, raccolta la denuncia dal parte della donna hanno
avviato nell’ immediatezza appositi accertamenti, al termine dei quali hanno
appurato che il citato 39enne rumeno, si era illecitamente procurato i dati
della denunciante, sottoscrivendo falsamente e all’ insaputa di quest’ ultima,
due contratti di fornitura di energia elettrica a lei intestati, a favore di
una società rappresentata dal rumeno e per conto della quale svolgeva attività
di procacciatore, ricevendo un compenso economico per ogni contratto di attivazione
sottoscritto.

Alla luce degli elementi di prova emersi, il soggetto in questione veniva
denunciato all’ Autorità Giudiziaria.

 
Pubblicità