Pubblicità

Cinquantadue bombe carta, 10 mazze di ferro e 4 da baseball, martelli ed 1 noccoliera, oltre a due tre bombe carte artigianali due a fontana e sette fumogeni sono stati sequestrati ieri dalla Digos di Catania durante le perquisizioni eseguite nei confronti dei 50 tifosi del Matera e dei due bus sui quali viaggiavano per assistere alla partita di calcio allo stadio Massimino valida per il torneo di Lega Pro. Il materiale è stato sequestrato e un ultrà 35enne del Matera è stato arrestato. Altri 33 sono stati indagati per violazione della normativa sulla violenza negli stadi. Tutti sono stati immediatamente accompagnati alla scientifica, fotosegnalati e denunciati all’autorità giudiziaria. Il questore di Catania, Giuseppe Gualtieri, che aveva predisposto il piano di controlli della Digos etnea, procederà anche con i Daspo. (ANSA).

Pubblicità