Matera Capitale delle Forze Armate


Le Forze Armate mai così vicine alla gente. A Matera, grazie all'evento "Cultura della Difesa", l’Ex Ospedale San Rocco in piazza San Giovanni si è trasformato in una cittadella in cui il “mondo con le stellette” non ha segreti: grandi e piccini, fino a domani dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 21, potranno familiarizzare con i militari dell’Esercito, della Marina, dell’Aeronautica e dei Carabinieri e toccare con mano alcuni dei loro mezzi ed equipaggiamenti.
Ad esempio, prendendo posto sul simulatore di volo, si ha la possibilità di provare l’ebrezza delle manovre spettacolari sul più avanzato aereo da combattimento mai realizzato in Europa: grazie alla tecnologia “Motion Simulator” si avvertiranno le emozioni di un passeggero a bordo del velivolo EUROFIGHTER 2000, un’esperienza unica e irripetibile.
O, ancora, si vedranno in azione i robot antisabotaggio dell’Esercito e il materiale della Squadra Ricerca e Soccorso SAR della Brigata San Marco della Marina Militare (geofono, landing zone, palloni illuminanti; radio multibanda; sonda endoscopica a testa mobile e casco tipo speleologo). 

Infine, si può assistere alla ricostruzione della scena di un crimine (e, perchè no, scoprire l'omicida) affiancati da esperti dell’Arma dei Carabinieri.
Presenti anche la mostra fotografica “365 - Un Anno con le Forze Armate”, stand di editoria militare e la Stazione Meteo Tattica dell’Aeronautica.

In questo modo, il motto “Open Future” di Matera 2019 ben si collega al costante impegno delle Forze Armate proiettate al futuro attraverso lo sviluppo di nuove capacità e alla conoscenza e alla promozione della “Cultura della Difesa”, coinvolgendo la popolazione alla realtà della Difesa attraverso una serie di conferenze, visite all’area espositiva e attività dimostrative di personale, mezzi e materiali militari.


Una parola chiave dell’iniziativa “Cultura della Difesa” è dual use: l’utilizzo di tecnologie e sistemi in grado di svolgere compiti sia civili che militari.

In mattinata è avvenuto il passaggio delle Pattuglia Acrobatica Nazionale. Inoltre, si è esibita la Fanfara del 7° Reggimento Bersaglieri. Nel pomeriggio alle ore 16.00, presso l’Ex Ospedale S. Rocco, le conferenze “Cultura della Difesa – Uomini contro bombe” e a seguire alle 17:00 “L’Aeronautica si racconta a Matera: dalla difesa aerea al soccorso alla collettività” e successivamente alle 18 le conferenze termineranno con “Capacità antidrone: descrizione, potenzialità, impiego e possibili sviluppi”. Alle ore 16:30 ci sarà anche l’esibizione del gruppo cinofili dell’Arma dei Carabinieri e infine in serata alle 21:00 la Banda dell’Aeronautica Militare chiuderà le attività della giornata con un concerto nell’Auditorium “R. Gervasio”.


Domani, domenica 22, sempre presso l’Ex Ospedale San Rocco, alle 11 e 18:30, ci saranno le esibizioni del gruppo cinofili dell’Aeronautica Militare e, alle 11:30 e alle 17, le dimostrazioni del “Metodo di Combattimento Militare” utilizzato dall’Esercito. Nel pomeriggio, alle ore 17 si potrà partecipare, attraverso un percorso itinerante, alla conferenza “Capacità Duali e contesti d’applicazione della Brigata Marina San Marco”, a seguire alle ore 18 alla conferenza sul “Progetto WONDERFULL – Matera sotto i sassi” e alle 19, a concludere l’intensa giornata, la conferenza sulla “Capacità duale dell’Arma dei Carabinieri”. 
Rossella Montemurro