"La Terra dei Sassi all'ombra del Giglio", la Settimana Lucana dal 7 al 14 settembre nel palinsesto dell'Estate Fiorentina 2019



Dopo lo straordinario successo delle prime tre edizioni che hanno chiamato a raccolta oltre ventimila persone e numerose istituzioni (Comune di Firenze, Regione Basilicata, Galleria degli Uffizi, APT Potenza), la Settimana Lucana entra nel vivo dal 7 al 14 settembre nel palinsesto dell'Estate Fiorentina 2019, per la quarta volta consecutiva.
Promosso e organizzato dall’Associazione Culturale Lucana Firenze, l’evento "La Terra dei Sassi all'ombra del Giglio" è un viaggio culturale, caratterizzato da una settimana di eventi, incontri, dibattiti dedicati al confronto culturale tra due comunità lontane ma non distanti, rievocando personaggi, storie e tradizioni. Una sorta di diario di bordo per raccontare la Basilicata non solo come terra di tradizioni popolari, ma anche come luogo di cinema, teatro, musica e giornalismo.
Gli eventi, tutti ad ingresso gratuito (eccetto le cene su prenotazione) sono distribuiti nei luoghi simbolici della città di Firenze: Pavoniere, Forte di Belvedere, Museo degli Innocenti, Le Murate, Limonaia di Villa Strozzi, La Loggia del Piazzale Michelangelo e l’Osteria del Porcellino.
Nel ricco cartellone della manifestazione sono previsti concerti e spettacoli teatrali, dedicati all'universo femminile da Isabella Morra a De Andrè, grazie alle interpretazioni di Erminio Truncellito, Eva Immediato e Donatella Almprese. Inoltre sono previsti incontri, dibattiti, presentazioni di libri, la proiezione del film Lucanaia e  una mostra dedicata a Marino di Teana e alla bellezza dei borghi lucani. 
Non mancano momenti di enogastronomia  e la serata di gala, dedicata interamente alle eccellenze lucane. Inaugurazione Sabato 7 Settembre con i saluti del Sindaco di Firenze e l'omaggio a Mango.
Il programma della quarta edizione si aggiunge alle oltre quaranta performance live di musica, cinema, teatro, arte e letteratura che in questi tre anni hanno coinvolto oltre cento artisti lucani e fiorentini, circa ventimila persone in location prestigiose e tanti artisti tra cui Rocco Papaleo, Sergio Staino, il giornalista e scrittore Mimmo Sammartino, i musicisti Danilo Vignola e Giò Di Donna, lo chef Vito Mollica e tantissimi altri.