Impianti sportivi, pubblicato il bando del Comune di Matera per la concessione degli spazi orari




E’ stato pubblicato nell’Albo pretorio del Comune di Matera e sul portale internet dell’Ente alla pagina http://www.comune.matera.it/avvisi/item/3869-avviso-pubblico-spazi-orari-palestre-e-impianti-sportivi-anno-2019-2020, l’Avviso pubblico per l’assegnazione degli spazi orari nelle palestre scolastiche e negli impianti sportivi comunali per l’anno sportivo 2019-2020. 
Le domande per la concessione in uso delle strutture dovranno essere presentate entro le ore 12.30 del 21 agosto 2019. Le palestre scolastiche saranno disponibili negli spazi orari al di fuori delle attività didattiche. 
Gli impianti sportivi comunali utilizzabili sono: il palazzetto di Via Vena, la tensostruttura di Via Sanniti, il camposcuola di atletica leggera, i campi da tennis di Viale delle Nazioni Unite e lo Stadio XXI Settembre, con i campi da gioco e le annesse palestre. Sono stati momentaneamente esclusi dall’Avviso, perché oggetto di lavori di riqualificazione: il Palasassi con piscine e palestre annesse, i campi sportivi della zona Paip 1 e del Borgo La Martella. Al termine dei cantieri questi impianti saranno oggetto di un nuovo avviso pubblico per la concessione in uso. 
“Come annunciato nei vari incontri con le federazioni e le società sportive – sottolinea l’Assessore allo Sport, Giuseppe Tragni - il Comune ha emanato l’Avviso pubblico in anticipo rispetto agli anni scorsi per garantire l’avvio delle attività sportive. Sempre in quest’ottica, grazie alla collaborazione dei dirigenti scolastici, si potrà consentire l’ingresso nelle palestre già a partire dal 2 settembre. 
Per garantire, inoltre, una più ampia disponibilità e un’idonea destinazione degli spazi per le molteplici discipline sportive per le quali è prevedibile una richiesta, invito la Provincia di Matera a garantire prima possibile l’accesso alle palestre scolastiche di propria competenza. Questo permetterebbe di rendere omogenea l’offerta oraria e funzionale la disponibilità degli spazi a disposizione delle società”.