A Matera il 5 ottobre Red Bull Art Of Motion: uno spettacolo unico per la prima volta in Italia

Foto Red Bull  Content Pool / Gabriele Seghizzi / Mauro Puccini

Red Bull Art of Motion sta per tornare. È stata infatti svelata la data dell’evento: sabato 5 ottobre nell’esclusiva location di Matera. La competizione - organizzata da Red Bull e patrocinata dal Comune di Matera e dalla Fondazione Matera-Basilicata 2019 -  dal 2007 mette a confronto l’elite del freerunning internazionale e quest’anno si terrà per la prima volta in Italia, nella suggestiva cornice della Capitale Europea della Cultura 2019.
In questi giorni è stata anche resa nota la zona, nella quale si svilupperà il percorso della gara, identificata con l’area adiacente al Palazzo del Casale, sede della Fondazione Matera-Basilicata 2019.
Una location differente, invece, è stata scelta per le qualifiche on-site. L’evento di qualificazione, che mette a disposizione 5 posti per partecipare alla gara (3 uomini e 2 donne), si terrà infatti mercoledì 2 ottobre nel cortile del Convento Sant’Agostino, edificio di culto materano risalente alla fine del Cinquecento, che darà un ulteriore lustro all’evento.
Il video di presentazione dell’evento ha come protagonisti due campioni di freerunning: l’ucraino Alexander Titarenko e l’australiano Dominic Di Tommaso - entrambi i quali parteciperanno alla manifestazione. È così che gli atleti scoprono la meravigliosa città di Matera: corse tra i Sassi, salti dai tetti e scenografiche acrobazie, regalando un assaggio dello spettacolo che sarà possibile vivere durante la gara.
L’evento vedrà la partecipazione di 18 atleti, provenienti da tutto il mondo e selezionati secondo diverse modalità di qualificazione:
Qualifiche on-line sul sito: www.redbull.com/artofmotion (appena concluse)
Qualifiche on-site in programma, come anticipato, il 2 ottobre,
Un’altra casella verrà attribuita al vincitore del Lion City Gathering di Singapore (12/15 settembre).
Red Bull, inoltre, concederà anche una wild card ad un atleta italiano.
Tre posti sono già stati assegnati: uno proprio all’ucraino Alexander Titarenko, vincitore dell’ultima edizione di Red Bull Art of Motion (Santorini 2017), uno al polacco Krystian Kowalewski, trionfatore all’Air Wipp Challenge e all’inglese Ed Scott, che ha conquistato il NAPC 2019 di Vancouver