Turista colto da infarto soccorso da un neo sposo: provvidenziale il defibrillatore del progetto “Matera Cardiosicura” degli Amici del Cuore



Era uscito dalla Chiesa di San Francesco d’Assisi dove si era appena sposato e  non ha esitato a soccorrere un turista, colto da infarto, con un defibrillatore posizionato in una teca nei pressi della chiesa. È accaduto in mattinata a Matera, subito dopo la celebrazione del matrimonio. Il turista si è sentito male mentre gli sposi stavano scattando le foto di rito. Il neo sposo non ha avuto un attimo di esitazione e ha soccorso immediatamente l’uomo, salvandogli la vita.

Un paio di anni fa grazie al progetto “Matera Cardiosicura”, promosso dall’associazione Materana Amici del Cuore onlus in collaborazione con il Comune di Matera, sono stati installati i dieci defibrillatori in: Piazza Vittorio Veneto 12, via Ridola 43, Piazza San Francesco 4, via Matteotti, piazza San Pietro Barisano 22, Via Bruno Buozzi 131, via Lucana in prossimità del Parco Giovanni Paolo II, via Tommaso Stigliani 80, Via Montegrappa 11 al borgo La Martella e via Lussemburgo 13 al borgo Venusio.

“Mi sento di ringraziare questo sposo per la sua azione – ha detto il presidente dell’associazione Paolo Loiodice all’AdnKronos –. Spero di poterlo conoscere personalmente e di sapere chi sia. Ho appreso che la persona soccorsa è ancora in osservazione e mi auguro di ricevere informazioni rassicuranti. Quanto accaduto – aggiunge – conferma l’importanza di avere defibrillatori funzionanti, assicurati e di avere persone addestrate ad utilizzarli perché solo se ci sono tutte le condizioni queste apparecchiature possono salvare delle vite”.