Metaponto, i Carabinieri Forestali sequestrano un’area adibita a parco giochi all’interno di un camping: è un terreno demaniale

 
Nell’ambito delle operazioni di controllo alle strutture ricettive della fascia jonica, operate dai Carabinieri Forestali della Stazione di Scanzano Jonico nelle ultime settimane, si inserisce un ulteriore accertamento di occupazione abusiva di terreno demaniale che ha portato al sequestro dell’area e al deferimento all’Autorità Giudiziaria del responsabile.
     In località “S. Pelagina” di Metaponto Lido, all’interno di un camping, i militari hanno riscontrato che una superficie di circa 6000 mq. di rimboschimento, di proprietà demaniale, era stata recintata ed al suo interno era stata creata un’area adibita a parco giochi  di circa 1200 mq., contrassegnata da segnaletica. 
     Un’altra parte della superficie illecitamente occupata era utilizzata come deposito per materiale vario in disuso (roulotte, ciclomotore, materiale edile, etc..) ed era stata realizzata una platea in cemento per lo stazionamento dei cassonetti per i rifiuti.
     Tali lavori di ampliamento della struttura, eseguiti in assenza di titoli autorizzativi, hanno provocato la scomparsa del cotico erboso e del sottobosco costituito prevalentemente da lentisco e fillirea. 
     Per l’occupazione abusiva dell’area inclusa in una Zona Speciale di Conservazione, sottoposta a vincolo paesaggistico-ambientale, idrogeologico ed urbanistico ambientale, è stato eseguito il sequestro e denunciato il legale rappresentante della struttura ricettiva.  
     Sono in corso ulteriori accertamenti al fine di verificare la legittimità delle strutture esistenti.