Matera, manca il numero legale al Consiglio comunale. I consiglieri di minoranza: “Siamo rimasti 'imbottigliati' e fermi come ormai quotidianamente accade nelle nostre strade”


Riceviamo e pubblichiamo dai consiglieri comunali:  Buccico Rocco, D’Andrea Marco, Di Lena Eustachio, Fragasso Daniele, Manicone Francesco Paolo, Materdomini Antonio, Sansone Antonio, Sasso Vito, Scarola Giovanni, Toto Augusto. 
Non solo la città risulta bloccata e rallentata ma anche l'attività amministrativa e consiliare registra l'ennesimo fermo. Iniziamo – ormai -  a perdere il conto per quante volte questo sta accadendo. Evidentemente, e non ci stancheremo mai di ripeterlo, questa pseudo-maggioranza che regge questo governo cittadino è priva di intenti comuni e distratta da quelle che sono le normali necessità che la città merita.  In data odierna non si è riusciti a definire l'ordine del giorno e la data del prossimo consiglio comunale. Impedimento dovuto per la mancanza del numero legale da parte dei capigruppo collegati alla maggioranza e, nonostante la presenza di due consiglieri di opposizione Manicone e Di Lena, i numeri non sono stati sufficienti a garantire l’avvio dei lavori calendarizzati nel pomeriggio di oggi.  

Pericolosa distrazione, mancanza di responsabilità per il ruolo ricoperto, ennesima crisi? Noi consiglieri di minoranza più che segnalare questi accadimenti non possiamo. La città prenda atto che proprio nell'anno della massima spinta, che tutti ci aspettavamo, siamo rimasti 'imbottigliati' e fermi come ormai quotidianamente accade nelle nostre strade.