Emozioni e contrasti negli scatti di Maria Salzano


Fermare ogni istante trasmettendo emozioni: è ciò che si ritrova negli scatti della giovane fotografa di Afragola (NA) Maria Salzano.



Le foto che un anno e mezzo fa furono esposte nella mostra “Periferie metropolitane”, promossa a Napoli, a Castel dell’Ovo, dall’associazione “Kairos – Azioni per la società (iniziativa che, spiegarono gli organizzatori, “nasce da un viaggio, una narrazione per immagini, a tratti feroce, che da Napoli arriva al cuore delle periferie, tra le sue crepe e la sua gente”) sono stati riproposti al Piccolo Bar di Afragola in attesa di una nuova, prestigiosa vetrina il prossimo luglio. Per la talentuosa fotografa, infatti, il 5 luglio si apriranno le porte del CAM di Casoria per il Festival d'arte contemporanea “Survival” - la sopravvivenza dell’arte contemporanea nella società di oggi. Le opere della Salzano, fino al prossimo 6 ottobre, affiancheranno quelle di oltre 300 artisti internazionali.


Ad affascinare sono i contrasti di quattro immagini che fanno parte di un reportage molto più ampio realizzato durante un viaggio in India, nell’agosto 2016: la sobria eleganza dell’abito di una donna indiana che stride con le infradito consunte e un contesto di abbandono (“L’attesa”, Jodhpur); una ragazzina che sembra quasi incurante del temporale che la sta inzuppando (“Tempesta”, Fatehpur Sikri); decine di colombi che catturano lo sguardo  più dell’uomo sullo sfondo (“Il volo”, Jaipur all’esterno dell’Amber Fort); il magnetismo del volto di un anziano, dalla profonda espressività (“Occhi”, Pushkar).




Il profilo Instagram della Salzano è mariaaa_sa.


Rossella Montemurro