A Matera "I Miti Greci nel Teatro di Figura": performance nella Scuola Primaria Minozzi

Lo scorso 29 marzo all’interno degli spazi della Scuola Primaria Minozzi di Matera, ha avuto luogo l’esito finale, sottoforma di performance teatrale, del progetto “I Miti Greci nel Teatro di Figura”, condotto dal TeatroPAT di Matera e che ha visto coinvolti 25 studenti delle classi V provenienti dall’Istituto Minozzi e dal plesso Cappelluti. 
Il Progetto rientrava all’interno dei FSE-PON-BA 2017-2019, Nuovi Abitanti Culturari, e, nello specifico,  il modulo ha avuto come tema “I Miti Greci nel Teatro di Figura”.

Il programma ha previsto un laboratorio costruzione e di formazione teatrale, per un totale di 30 ore, che ha avuto come esito finale una Performance di Teatro di Figura sull’episodio di Polifemo, tratto dall’Odissea di Omero, alla quale hanno assistito genitori, insegnanti e alunni di altre classi dell’Istituto Comprensivo. 

I bambini hanno avuto modo di intraprendere un’esperienza unica nel suo genere: un’immersione totale nel Teatro di Figura (un genere teatrale che il TeatroPAT per primo ha introdotto e diffuso in tutta la Basilicata), sia attraverso la costruzione di figure piccole e giganti, utilizzando diverse tecniche (dalla cartapesta alla cortotecnica) con l’utilizzo soltanto di materiale di recupero, sia attraverso un vero e proprio training teatrale che, infine, ha prodotto la costruzione di una performance di Teatro di Figura. 

Il presidente del TeatroPAT Marco Bileddo ha dichiarato soddisfatto: “Questo di oggi è un evento importante non solo per i bambini dell’Istituto Comprensivo Minozzi-Festa, ma anche per tutta la città di Matera. Non è la prima volta che noi del TeatroPAT portiamo il teatro di figura all’interno della scuola, infatti, da molti anni Tina Latorre, fondatrice insieme a me del TeatroPAT, conduce laboratori di costruzione di pupazzi in gommapiuma e burattini, ma questa volta, abbiamo avuto modo di realizzare una performance utilizzando tecniche di Teatro di Figura contemporaneo, sdoganando così l’idea che il Teatro di Figura sia solo rappresentato dai burattini, in quanto esso possiede la forza espressiva del grande teatro di ricerca e sperimentazione.” 

Grande l’emozione dei presenti, alcuni stupiti dalla bravura dei giovani attori, che con entusiasmo e dedizione sono riusciti a presentare qualcosa di unico nel panorama delle attività teatrali scolastiche materane. 

Insieme alla bravissima insegnate tutor, Elvira Bianco, che ha seguito minuziosamente l’intero progetto, e alla Dirigente Scolastica del Istituto Comprensivo Minozzi-Festa, Maria Rosaria Santeramo, sono stati consegnati gli attestati di partecipazione agli allievi. Prima dei saluti finali e i ringraziamenti a tutti i partecipanti alle famiglie, alle insegnanti, al personale ATA, la Dirigente ha dichiarato come sia importante la collaborazione tra la scuola e i professionisti di alta qualità, collaborazione che può solo portare benefici nella crescita degli studenti.