Matera, indagine epidemiologica. L'Assessore Quintano: "Nessun mistero, i fondi sono finiti nell’avanzo di Bilancio"



“Non c’è stata nessuna manina a far sparire i fondi per l’indagine epidemiologica. Semplicemente quei finanziamenti stanziati, non essendo stati stati utilizzati, sono finiti nell’avanzo di Bilancio come prevedono i nuovi principi sulla contabilità armonizzata. Proporre letture disinvolte e adombrare dubbi sulla trasparenza dell’operato amministrativo è un’operazione che, se non fatta in malafede, segnala una manifesta ignoranza in materia”.
E’ il commento dell’Assessore al Bilancio, Eustachio Quintano, alle interpretazioni apparse su alcuni organi di informazione sui finanziamenti previsti per la realizzazione di un’indagine epidemiologica in città.
“I 30mila euro non impiegati – aggiunge Quintano - non sono neanche stati riproposti nel Peg di competenza. Con l’emendamento approvato dal Consiglio, sono a disposizione ora 60mila euro e auspichiamo che vengano spesi al più presto per le finalità stabilite”.
Intanto, il presidente della Commissione Ambiente e dell’Osservatorio ambientale del Comune di Matera, Antonio Iacovone, ha espresso “grande soddisfazione per l’approvazione del provvedimento che impegna la Giunta a integrare il Bilancio di previsione 2019-2021 con lo stanziamento di 60mila euro da destinare allo scopo.
Con questo provvedimento, che è il frutto della sintesi di due emendamenti presentati sullo stesso argomento, abbiamo raddoppiato lo stanziamento previsto l’anno scorso per realizzare l’indagine epidemiologica sulla città. Ora daremo attuazione quanto prima a questa previsione programmatica per dare alla città le risposte che attende”.