40enne di Matera trovato morto in casa a Bologna: probabile overdose


Potrebbe essere stata un’overdose a uccidere a Bologna un 40enne di Matera, attivista storico dell’Xm24. La fidanzata lo ha ritrovato sdraiato a terra nell’appartamento di via Niccolò dall’Arca, alla Bolognina, dove vivevano insieme. I soccorsi sono stati allertati proprio dalla 38enne di Bologna, che, quando l’uomo intorno alle 19 non ha risposto alla sua telefonata, si è precipitata nell’appartamento nel quale convivevano.

Sul posto è stata trovata una siringa e una bustina con della polvere bianca, che adesso sarà analizzata per capire con precisione di che tipo di sostanza si tratti.

Sul corpo del 40enne non sono stati trovati segni di violenza, in casa era tutto in ordine. La donna ha spiegato che il compagno aveva in passato fatto uso di sostanze stupefacenti ma che recentemente aveva smesso. Nei pressi dell’abitazione sono giunti anche degli attivisti dell’Xm24 e sui muri della Bolognina sono apparsi degli striscioni per ricordarlo.

Sono in corso indagini da parte della Polizia.