Le emozioni di un campione: presentato a Matera il libro "Calci e pugni sul tetto del mondo" sul pluripremiato Maestro di kickboxing Biagio Tralli



Foto Michele Morelli
Di cosa è "fatto" un campione? Anche di emozioni; di ricordi, di singhiozzi che spezzano qualsiasi discorso e sono più eloquenti delle parole.
Lo ha dimostrato il Maestro Biagio Tralli - pluricampione di kickboxing, attuale Direttore Tecnico della Nazionale di low kick e responsabile regionale della Fikbms  - ieri sera nella chiesa del Cristo Flagellato a Matera presentando il libro della giornalista materana Rossella Montemurro "Calci e pugni sul tetto del mondo. Biagio Tralli, identikit di un campione", edito da Altrimedia, che ripercorre la sua storia personale e la sua carriera sportiva.
Accanto alle istituzioni, rappresentate  dal presidente del Consiglio Regionale della Basilicata Vito Santarsiero e dall’assessore allo Sport del Comune di Matera Giuseppe Tragni, nomi che sono pietre miliari nel mondo della kick: Donato Milano, presidente FIKBMS (Federazione Italiana Kickboxing – Muay Thai – Savate – Shoot Boxe – Sambo) e Gianni Laterza, Campione del Mondo WAKO-pro di full contact  cat.85.100 kg.





L'editrice Gabriella Lanzillotta ha intervistato il Maestro Tralli e l'autrice dando così risalto a una storia intensa e avvincente che ha i contorni di una favola e i valori di una volta, come la lealtà e il rispetto.
Fin da piccolo Biagio aveva un sogno: raggiungere i vertici di una disciplina in Italia ancora poco conosciuta. 
Il bambino che giocava su un ring improvvisato in cortile è così diventato campione di questo sport affascinante ma, spesso, vittima di pregiudizi: i calci e i pugni che evocano violenza si caricano in realtà, in chi pratica kickboxing, di tanti altri significati – possono essere un antistress, un passatempo o assumere i contorni di un riscatto.
In "Calci e pugni sul tetto del mondo il Maestro Biagio Tralli", con l’umiltà che lo contraddistingue, si racconta alla giornalista Rossella Montemurro svelando tutto quello che c’è dietro un sogno: non solo le coppe, le medaglie, le cinture, soprattutto i sacrifici, le rinunce e gli inevitabili colpi bassi. 
Oggi il suo nome è una leggenda ed è grazie a lui che Matera, ben 11 anni prima che diventasse Capitale Europea della Cultura, è stata Capitale Mondiale della kickboxing.
Quattro i capitoli in cui è suddiviso il libro (“Identikit di un campione”, “Sul ring”, “L’album dei ricordi” e “Nel cuore della kickboxing”) che, con uno stile semplice e diretto, si rivolge sia a quanti praticano la kick sia ai lettori incuriositi da questo sport e dal profilo del Maestro Tralli. Il testo inoltre, che ha la prefazione del presidente della FIKBMS Donato Milano, è corredato da fotografie che ripercorrono le tappe salienti della carriera agonistica del Campione e da QR CODE che rimandano ai filmati più belli degli incontri, per poter vivere le emozioni del ring.
La copertina, ideata da Enzo Epifania, è stata realizzata da Diotima con foto firmate da Michele Morelli.
La presentazione si è svolta nell'ambito delle Giornate dell’Editoria Lucana promosse dal Consiglio Regionale della Basilicata.