Matera, ascensori nei Sassi. Stop della giunta comunale alla realizzazione di nuovi impianti




La Giunta comunale ha approvato una variante alle Previsioni Generali di Recupero dei Rioni Sassi, che prevede l’eliminazione di tutti i percorsi con ascensori, inseriti nel PGdR, non ancora realizzati.

“Fermi restando i percorsi con ascensori già ultimati (piazza Vittorio Veneto e Vico Commercio-Vico Lombardi) e quello in corso di realizzazione (Rione Casalnuovo) – spiega l’assessore ai Sassi, Angela Fiore - per gli altri impianti è stato necessario operare una ricognizione di fattibilità che ha evidenziato non poche criticità, in considerazione della fragilità del contesto che caratterizza i Sassi di Matera, patrimonio di altissimo valore architettonico, storico, monumentale paesaggistico ed archeologico. Solo per fare qualche esempio – continua l’assessore ai Sassi - il progetto per l’ascensore in piazza del Duomo-via Fiorentini prevede una trivellazione a pozzo della profondità di 40 metri, mentre quello in via San Potito-via Madonna delle Virtù una trivellazione profonda circa 30 metri.

Tra l’altro sono tanti i progetti, alcuni in cantiere altri realizzati, basati sui principi dell’accessibilità e dell’inclusività, che, utilizzando tecnologie di ultimissima generazione, permettono di giungere virtualmente ad aree e siti ammirati anche per mezzo di visori 3D. Ringrazio – conclude Fiore - il consigliere Mario Morelli con cui l’assessorato ha collaborato per la definizione delle previsioni della variante”.