Frana a Pomarico, 56 persone evacuate e 65 immobili sgomberati. Dalla Giunta regionale un primo stanziamento di 160 mila euro


A Pomarico sono finora 56 le persone evacuate, che hanno trovato sistemazione presso parenti e amici, e 65 gli immobili sgomberati a causa della frana che, nel pomeriggio del 29 gennaio scorso, ha colpito il centro storico dell’abitato, a ridosso di corso Vittorio Emanuele. Lo ha reso noto il sindaco, Francesco Mancini, il quale è tra i cittadini costretti ad abbandonare la propria abitazione per motivi precauzionali.

«La zona rossa - ha spiegato Mancini - si è allargata e con i tecnici comunali e i Vigili del Fuoco monitoriamo l’evolversi della situazione. Ma è opportuno, per la complessità della frana, che della questione se ne occupi la Commissione nazionale grandi rischi, della quale sollecitiamo intervento e presenza. E servono - ha concluso - risorse adeguate per un efficace programma di tutela del territorio e di ricostruzione dell’abitato colpito dalla frana».

La Giunta regionale della Basilicata ha oggi assegnato a Pomarico un primo stanziamento di 160 mila euro. Nella nota diffusa dall’ufficio stampa della Regione, è inoltre specificato che la stessa somma sarà integrata nei prossimi giorni da ulteriori risorse rivenienti dal bilancio regionale. La presidente facente funzioni, Flavia Franconi, che oggi si è recata personalmente a Pomarico, ha annunciato, inoltre, che già nei primi giorni della prossima settimana la Giunta regionale approverà un’apposita delibera con la quale verrà dichiarato lo stato di calamità per il Comune di Pomarico.