De Ruggieri agli Stati generali delle donne: Matera come le donne, sempre in lotta per raggiungere il diritto al rispetto



“La scelta di Matera è coerente con le aspirazioni, le azioni e i temi affrontati in questa iniziativa degli Stati generali delle donne. Questa è una città a misura di donna perché Mater, generatrice di una civiltà che vive da ottomila anni, e come tutte le donne ha lottato e lotta per raggiungere il riconoscimento del suo diritto al rispetto e all’uguaglianza che per anni le è stato negato”.
Queste le parole di saluto del Sindaco di Matera, Raffaello De Ruggieri, al convegno di apertura dei lavori degli Stati generali delle donne, in corso di svolgimento nella sala conferenze dell’ex ospedale San Rocco. 
Alla manifestazione ha partecipato la Vicepresidente della Camera dei Deputati, Maria Edera Spadoni, che il Sindaco ha accolto a nome della città. 
“Questa è una città – ha detto il Sindaco- che è partita da una fragilità ed ha riottenuto la dignità. Questo incontro cade quindi in un luogo fertilizzante in cui si possono tracciare i giusti percorsi in un’atmosfera non di fatalismi e di inerzie ma di voglia di futuro. Un futuro esigente come quello che per natura le donne sono abituate ricercare”.
A margine del convegno, De Ruggieri ha ricevuto in dono un libro sulla città di Pordenone dall’Assessore alle Pari Opportunità del Comune friulano, Guglielmina Cucci.