Mixed Martial Arts, i fighters lucani Domenico Colucci e Carmine Pastore sabato a Roma nelle Gabbie dei gladiatori


Sono i Gladiatori del nuovo Millennio. Combattono nelle Gabbie dei palazzetti che si trasformano in Arene per l'occasione. 
Combinano le tecniche di percussione (cioè calci, pugni, gomitate e ginocchiate) tipiche della Kick Boxing e della Muay Thai, con le tecniche di lotta (come proiezioni, leve e strangolamenti) originarie del Jiu Jitsu Brasiliano (madre dei combattimenti in Gabbia), della lotta, del grappling e di altre discipline affini. 

Sono i Fighters dell'MMA (Mixed martial arts)  acronimo che definisce le Arti Marziali Miste, lo sport da combattimento più completo al mondo, che richiede una altissima padronanza delle tecniche tanto in piedi quanto al suolo.

In una Basilicata, ricca di tradizione marziale, sia nel capoluogo che in provincia, allenati dal Maestro Massimiliano Monaco, pioniere del Free Fighting, gli atleti dell'Accademia delle Arti marziali e Sport da Combattimento, si sono da sempre distinti in ambito nazionale ed internazionale. 
 
 

La passione per le arti marziali e per il combattimento ha sempre spinto verso la multidisciplinarità il pluricampione del Mondo Massimiliano Monaco che ad oggi vanta il Rooster più competitivo nella regione per le discipline da combattimento misto. 
Dopo aver portato alla vetta delle classifiche il Bantanweight Victor Garaba, recensito per circa un anno (Tapology/Sherdog) come il numero Uno in Europa, vincitore in Italia, in Spagna ed allo Slam Armagheddon, i riflettori sono ora puntati su di un altro atleta emergente che si sta imponendo nella categoria dei pesi leggeri: Domenico Colucci.
Domenico, con un record di 2 vittorie e 2 sconfitte, affronterà proprio questo sabato 22 dicembre, al San Gabriel Gymnasium di Roma, Eshan Gandciller durante lo Storm, nella categoria Pro Lightweight. 
Il match di sabato sarà un match molto acceso in cui è azzardato fare pronostici. Le classifiche settoriali danno Colucci al 45° posto e Gandciller avanti al 30°.
Monaco sarà anche all'angolo di Carmine Pastore. Allenato dal Maestro Roberto Imbimbo, uno degli atleti di Punta del Team Budo Clan (Maestro Dario Bacci), capitanato in regione da Massimiliano Monaco, Pastore disputerà a Roma, il suo secondo Match da Pro.



"Il nostro è un lavoro di squadra. - afferma il Maestro Monaco - Nella nostra squadra, ognuno dà il meglio di sè. 
Oltre agli atleti ed agli sponsor, vorrei ringraziare le persone che ci hanno permesso di diventare quello che siamo, e che ci supportano ogni volta che accettiamo una "sfida" in qualsiasi forma o disciplina essa si presenti.
Grazie a Gianni Befà, Serena Lamastra, Biagio Tralli,  Telesca, Alfredo Falconieri, Gerardo Di Nuzzo, Francesco Margiotta, Vito Genovese, Liuzzi Giuseppe, Nicola Palermo e a quanti quotidianamente ci sostengono."
Non ci resta quindi aspettare che escano fuori i secondi e suoni il gong.