Cinque atleti della Dynamic Center sul ring romano del Quadraro Gym. Il prossimo fine settimana dita incrociate per Andrulli alla conquista del Titolo Italiano Pro di K-1


Cinque atleti della materana Dynamic Center impegnati, domani scorsa, a Roma a Cinecittà nella decima edizione del Quadraro GYM, competizione organizzata dal Maestro De Candia. Seguiti dal Maestro Biagio Tralli - Direttore Tecnico della Nazionale Italiana di Kickboxing – sono saliti sul ring:

Mattia Montemurro -60 Kg Low Kick Junior

Claudio Ruggieri -75 Kg Low Kick Junior

Antonio Musto -63.500 Low Kick Senior

Marco Bruno +91 Kg Low Kick Senior

Giusi Nicoletti -54 Kg Low Kick Senior

Il primo a combattere è Mattia Montemurro che parte benissimo vincendo il primo round con colpi di alta caratura tecnica. Alla seconda ripresa però accetta il combattimento del padrone di casa che gli fa perdere il vantaggio conquistato. Tutto sommato, per l’atleta materano è stato un ottimo debutto.

Subito dopo è la volta di Claudio Ruggeri; per lui, il secondo incontro a contatto pieno. Manda a vuoto il suo avversario e non facendosi trovare sia nella prima sia nella seconda ripresa, mettendo pochissimi colpi a segno, porta i giudici di gara a decretare il pareggio.

Il terzo incontro vede sul ring l'atleta ginestrino opposto ad un atleta di ischitano. Al suono della prima campanella Antonio Musto parte subito facendo capire all’avversario che non ha intenzione di regalare nulla, iniziando a colpire le gambe con potenti Low Kick (colpi portati alle cosce). Destabilizzandone gli appoggi, vince il match.
 

Dopo è la volta di Marco Bruno che sale contratto e ha la peggio di fronte a un avversario molto più esperto. Tra la fine della seconda ripresa e nella terza il fighter materano prende coraggio e incomincia a fare sul serio portando potenti colpi sulle cosce dell’avversario e dei bei colpi di boxe al viso. Alla lettura dei cartellini, però, i giudici premiano l'atleta campano.

Incontro clou della serata è tutto al femminile: dopo un lungo periodo di assenza dai ring Giusi Nicoletti ritorna a combattere contro una bravissima atleta romana. Al suono della prima campanella entrambe danno vita a un incontro accesso e nessuna delle due vuole cedere il passo all'altra. La prima ripresa si chiude in pareggio, nella seconda ripresa fa qualcosa di più la padrona di casa ma nella terza la Nicoletti accende il turbo e incalza sulla Dragonetti che non riesce ad arginare l'irruenza dell'atleta materana. Alla lettura dei cartellini i giudici decretano il pareggio.

 “Sono soddisfatto di questa esperienza romana. I ragazzi con questi incontri torneranno in palestra motivati a fare meglio”, ha commentato il Maestro Tralli.

Il prossimo fine settimana la Dynamic Center del Maestro Tralli sarà a Peschiera del Garda dove Danilo Andrulli tenterà la scalata al Titolo Italiano Pro di K-1.