A Matera botti vietati dal 21 dicembre al 20 gennaio: lo dispone un’ordinanza del Sindaco. Ai trasgressori sanzioni fino a 500 euro


Il Sindaco di Matera, Raffaello De Ruggieri, ha emesso questa mattina un’ordinanza di divieto di utilizzo petardi e artifici pirotecnici sul territorio comunale.

Il provvedimento è stato preso in considerazione della pericolosità e del fastidio che l’esplosione di questi piccoli ordigni determinano per la salute e il benessere fisico e mentale dei cittadini e degli animali.

Il divieto ha effetto e validità dal 21 dicembre 2018 al 20 gennaio 2019 e non si applica agli artifici ad effetto prevalentemente luminoso.

I fuochi pirotecnici consentiti devono essere acquistati esclusivamente dai rivenditori autorizzati, muniti della dicitura attestante la possibilità di commercializzazione al pubblico.

Il provvedimento vieta, inoltre, la vendita di qualsiasi tipo di artificio pirotecnico ai minori di anni 18, proibisce di raccogliere artifici inesplosi e di affidare ai bambini prodotti che, anche se non espressamente vietati, qualora utilizzati maldestramente, comportino situazioni di pericolo.

La violazione dell’ordinanza comporta l’applicazione delle sanzioni amministrative (previste dall’art 7 bis del D.Lgs. 267/2000) di importo compreso tra 25 e 500 euro, il sequestro del materiale utilizzato o illecitamente detenuto, fatte salve, inoltre, eventuali e ulteriori sanzioni penali e amministrative disposte dalla Legge 689/1981.